Che cos'è la Psicoterapia individuale

La psicoterapia è uno strumento di intervento della psicologia adoperato dal professionista psicologo per curare differenti tipi di sintomi o per aiutare una persona ad affrontare un particolare periodo di crisi nella propria vita.
Essa si basa sull’incontro tra due persone, lo psicologo ed il paziente, che lavorano insieme, tramite l’utilizzo della parola, per affrontare i nodi psichici problematici che emergono in seduta.
Il lavoro psicoterapeutico consiste nell’incontrarsi una volta (o più volte) alla settimana con regolarità, solitamente lo stesso giorno alla stessa ora.
La durata del percorso di psicoterapia non è definibile sin dal principio in quanto ogni persona possiede delle risorse psicologiche differenti per affrontare le proprie questioni. Inoltre, ogni persona è differente come lo è ogni relazione terapeutica: per questo motivo ogni psicoterapia individuale è assolutamente originale.

Gli Obiettivi della Psicoterapia Individuale / a cosa serve

La psicoterapia individuale è utile in particolare per curare sintomi psicologici quali ansia, attacchi di panico, depressione.
In generale però, l’obiettivo di un percorso di psicoterapia è il raggiungimento del benessere psico-fisico attraverso un lavoro mirato a raggiungere un equilibrio psicologico: pertanto, anche chi non soffre di peculiari sintomi può iniziare un percorso di psicoterapia.
Talvolta, il professionista psicologo decide di somministrare test psicologici, all’inizio della relazione terapeutica o durante, per avere più chiaro il tipo di lavoro clinico che si andrà a svolgere insieme al paziente. È molto importante infatti che lo psicologo sia in grado di individuare la diagnosi del paziente che cura per dirigere in maniera maggiormente precisa il proprio intervento terapeutico.

I modelli

Esistono molti approcci psicologici differenti tra loro per il modo di curare le problematiche dei pazienti.
La psicoanalisi è uno dei modelli psicoterapeutici che si basa sul concetto di inconscio: lo psicoterapeuta ed il paziente lavorano insieme per leggere le problematiche e i temi di vita che emergono nella terapia provando a portare alla luce i meccanismi sommersi della mente (inconsci) che sono alla base della vita mentale. L’accento è posto sulla qualità della relazione psicoterapeutica.
Un altro modello è la psicoterapia sistemico-relazionale che si basa sul concetto di sistema ovvero sull’assunto di base che “cambiando un elemento del sistema, cambia l’intero sistema”. Essa si occupa principalmente della cura del o attraverso il sistema famiglia.
Inoltre, vi è la psicoterapia cognitivo-comportamentale che si occupa della risoluzione delle problematiche psicologiche attraverso l’analisi delle emozioni, dei pensieri e dei comportamenti che creano le credenze disfunzionali e i meccanismi di mantenimento i quali impediscono la naturale risoluzione delle problematiche psicologiche.

Differenze con la terapia di gruppo

A differenza della psicoterapia di gruppo, dove ci devono essere un minimo di 5 partecipanti ed un conduttore (terapeuta di gruppo), la psicoterapia individuale si concentra sulla particolare relazione duale che si instaura tra psicologo e paziente.
Le dinamiche psicologiche sono del tutto differenti: per esempio, la presenza di più soggetti crea transfert multipli e meccanismi di rispecchiamento dei vissuti tra partecipanti.
Solitamente, la psicoterapia individuale ha una durata di 45 minuti, diversamente dalla terapia di gruppo che dura un’ora e mezza.
La frequenza degli incontri nella psicoterapia di gruppo è di una volta alla settimana, come nella terapia individuale ma per quest’ultima di potrebbe stabilire insieme al terapeuta la necessità di aumentare le sedute per esempio a due volte a settimana.

La psicoterapia individuale può aiutarti a risolvere i tuoi problemi e a conoscere meglio te stesso.

Chiamaci al 347 919 9463
oppure scrivici ad info@consultazione-psicologica.it