Che cos’è l’ansia?

L’ansia è una emozione comune, molto importante per la sopravvivenza dell’essere umano. Essa non è sempre patologica ma lo diventa nel momento in cui si presenta frequentemente, cronicamente, disconnessa rispetto al contesto ambientale ed ha un forte impatto disturbante sulla vita dell’individuo. Per esempio, l’ansia diventa un problema nel momento in cui si verificano gli attacchi di panico oppure quando la persona vive in un costante senso di ansia senza riconoscerne il motivo sottostante.

I sintomi dell’ansia

L’ansia consiste in uno stato di attivazione della persona e presenta differenti componenti:

  • cognitiva: la persona si aspetta un pericolo imminente ma sconosciuto, incerto e pervasivo.
  • somatica (sintomi fisici): aumento della pressione del sangue, della frequenza cardiaca, della sudorazione, pallore della pelle, sudore, tremore e dilatazione delle pupille.
  • emotiva: terrore, panico, nausea e brividi.
  • comportamentale: fuga ed evitamento della fonte dell’ansia.

I sintomi degli attacchi di ansia sono gli stessi degli attacchi di panico solo che questi ultimi sono spesso molto più forti, tanto da essere scambiati con quelli dell’infarto: la persona si ritrova in seguito a vivere nella paura costante e intensa (crisi di panico) che si possa presentare un altro attacco di panico e nell’angoscia di poter morire durante uno di essi.

Curare l’ansia

Alla luce di quanto detto all’inizio di questo paragrafo, parlare di “cura dell’ansia” non è corretto: si deve giustamente sostenere che i sintomi non adattivi dell’ansia vadano curati. È possibile dunque intervenire sui sintomi dell’ansia e di panico tramite un intervento di psicoterapia e, qualora si ritenga utile, a seconda della importanza e della gravità del quadro clinico, si può ricorrere contemporaneamente all’utilizzo di una terapia farmacologica.

Perché non sottovalutare l’ansia

L'ansia viene definita un "sintomo-segnale": si tratta appunto di un segnale di pericolo avvertito dalla persona che, se ignorato, può peggiorare fino a diventare un vero e proprio disturbo invalidante (disturbo d'ansia generalizzata (DAG), disturbo di panico (DP), fobia sociale, fobie specifiche, disturbo ossessivo-compulsivo (DOC), disturbo post traumatico da stress (DPTS).).

Non sottovalutare l'ansia, con la giusta terapia si può curare

Chiamaci ora al 347 919 9463
oppure scrivici ad info@consultazione-psicologica.it